I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Visualizza la direttiva di riferimento.
Accetto i cookie da questo sito.

Nel 1992, in seguito a due importanti Direttive comunitarie, la 79/409/CEE (Direttiva "Uccelli") e la 92/43/CEE (Direttiva "Habitat"), fu istituito con il Regolamento CEE n. 1973 uno strumento finanziario comunitario, denominato LIFE (acronimo della locuzione francese "L'Instrument Financier pour l'Environnement), al fine di contribuire in Europa all'attuazione e allo sviluppo della politica comunitaria nel settore dell'ambiente e della legislazione ambientale. Si tratta dell'unico canale di finanziamento comunitario dedicato espressamente ed esclusivamente all'ambiente, per il cui tramite sono stati finanziati centinaia di progetti in tutti gli stati membri europei, con tre diversi programmi comunitari: il Life I dal 1992 al 1995, il Life II dal 1995 al 2000 e il Life III dal 2000 al 2006.
Nel giugno 2007 Il è stato pubblicato il programma denominato LIFE+ con una dotazione finanziaria complessiva di 2.143 milioni di euro per il periodo che è andato dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2013. Tre le componenti in cui esso è ripartito sono :

Molti progetti del programma LIFE+ sono ad oggi ancora in corso, ma a partire dal 2014 è iniziato il nuovo programma LIFE 2014 -2020 con una dotazione finanziaria complessiva di 3,46 bilioni di Euro di cui 2,59 bilioni di euro del budget totale sul sotto-programma ENVIRONMENT e 0,86 bilioni sul sotto – programma CLIMATE ACTION.  Il nuovo programma presenta alcuni interessanti elementi d’innovazione rispetto ai precedenti.

Per tutte le informazioni è consultabile il sito:

http://ec.europa.eu/environment/life/