I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Visualizza la direttiva di riferimento.
Accetto i cookie da questo sito.

 

Sistema Informativo Aqualife

Il Sistema Informativo Territoriale AQUALIFE è una applicazione Webgis che consente la consultazione on-line della cartografia prodotta per le attività conoscitive di monitoraggio e di ricerca del progetto AQUALIFE. Le 14 apps/MapTools includono una moltitudine di layer informativi utili ad approfondire le finalità e le attività del progetto e sono consultabili da tutti i portatori di interesse.

Nelle prime 9 apps/MapTools è riportato un quadro completo delle informazioni di carattere generale utilizzate per le finalità di progetto; dalla decima alla dodicesima apps/MapTools sono riportati i risultati delle analisi dei dati di monitoraggio; nelle ultime due apps/MapTools sono riportati i risultati sintetici ottenuti dall’applicazione degli indicatori sperimentali implementati nel corso del progetto (Pacchetto AQUALIFE).

  

Come utilizzare le mappe:

  • cliccando su "Mappe di base" è possibile scegliere la carta di base preferita da un elenco disponibile; 
  • cliccando su "Layer" è possibile visualizzare la lista degli elaborati cartografici e selezionare o deselezionare quelli che si desidera visualizzare;
  • cliccando su "Stampa" è possibile produrre un output cartografico in formato PDF dei layer selezionati.

   

QUADRO INFORMATIVO GENERALE


Modello digitale del terreno

 

Modello digitale del terreno della regione descritta dal Sistema Informativo Aqualife 

 

 

 

 

 


Carta geologica

 

Carta geologica - Sistema Informativo Aqualife 

 

 

 

 

 


Corpi idrici

 

Corpi idrici superficiali e sotterranei del Sistema Informativo Aqualife 

 

 

 

 

 


Aree protette

 

Aree protette indagate nel Sistema Informativo Aqualife

 

 

 

 

 


Limiti amministrativi

 

Limiti amministrativi - Sistema Informativo Aqualife

 

 

 

 

 


Uso del suolo

 

Uso del suolo del Sistema Informativo Aqualife

 

 

 


Pressioni

 

Pressioni sui corpi idrici del Sistema Informativo Aqualife

 

 

 

 


Opere idrauliche

 

Opere idrauliche del Sistema Informativo Aqualife

 

 

 

 



Quadro conoscitivo completo

 

Quadro conoscitivo completo del Sistema Informativo Aqualife

 

 

 

 

 

RISULTATI DELLE ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO


Impatti 

Impatti - Sistema Informativo Aqualife

 

 

 

 

 


Concentrazione degli inquinanti

 

Concentrazione degli inquinanti - Sistema Informativo Aqualife 

 

 

 

 

 


Biodiversità (Crustacea Copepoda e Macroinvertebrati)

 

Biodiversità (Crustacea Copepoda e Macroinvertebrati) - Sistema Informativo Aqualife 

 

 

 

 

 

RISULTATI DELL'IMPLEMENTAZIONE DEL PACCHETTO "AQUALIFE"


Rischio ecologico teorico, rischio idrologico/idromorfologico, rischio chimico, indicatore di priorità di conservazione, ricchezza tassonomica

 

Rischio ecologico teorico, rischio idrologico/idromorfologico, rischio chimico, indicatore di priorità di conservazione, ricchezza tassonomica - Sistema Informativo Aqualife

 

 

 



Validazione Bacino dell'Adige - confluenza Avisio

 

Validazione Bacino dell'Adige - confluenza Avisio

 

 

 

 

 

Nel 1992, in seguito a due importanti Direttive comunitarie, la 79/409/CEE (Direttiva "Uccelli") e la 92/43/CEE (Direttiva "Habitat"), fu istituito con il Regolamento CEE n. 1973 uno strumento finanziario comunitario, denominato LIFE (acronimo della locuzione francese "L'Instrument Financier pour l'Environnement), al fine di contribuire in Europa all'attuazione e allo sviluppo della politica comunitaria nel settore dell'ambiente e della legislazione ambientale. Si tratta dell'unico canale di finanziamento comunitario dedicato espressamente ed esclusivamente all'ambiente, per il cui tramite sono stati finanziati centinaia di progetti in tutti gli stati membri europei, con tre diversi programmi comunitari: il Life I dal 1992 al 1995, il Life II dal 1995 al 2000 e il Life III dal 2000 al 2006.
Nel giugno 2007 Il è stato pubblicato il programma denominato LIFE+ con una dotazione finanziaria complessiva di 2.143 milioni di euro per il periodo che è andato dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2013. Tre le componenti in cui esso è ripartito sono :

  • LIFE+ Nature & Biodiversity, che finanzia progetti volti alla conservazione di habitat e specie di interesse comunitario, all'attuazione delle politiche e della legislazione comunitaria in materia di natura e e biodiversità, in particolare delle direttive 79/409/CEE e 92/43/CEE, per sostenere l'ulteriore sviluppo e l'attuazione della rete Natura 2000.
  • LIFE+ Environment Policy & Governance, destinato a progetti che agevolino l'attuazione della politica comunitaria in materia ambientale, per contribuire allo sviluppo e all'applicazione di approcci strategici, tecnologici, metodologici e strumentali innovativi, in particolare nei settori prioritari del cambiamento climatico, dell'ambiente, della salute e della qualità della vita, delle risorse naturali e dei rifiuti.
  • LIFE+ Information & Communication, che si occupa prevalentemente di diffusione delle informazioni e di sensibilizzazione nei confronti di problematiche ambientali, inclusa la prevenzione degli incendi boschivi. La peculiarità del LIFE+ è di attribuire particolare importanza all'aspetto della sensibilizzazione, del coinvolgimento e della partecipazione attiva dei gruppi d'interesse nello sviluppo delle varie fasi di realizzazione dei progetti.

Molti progetti del programma LIFE+ sono ad oggi ancora in corso, ma a partire dal 2014 è iniziato il nuovo programma LIFE 2014 -2020 con una dotazione finanziaria complessiva di 3,46 bilioni di Euro di cui 2,59 bilioni di euro del budget totale sul sotto-programma ENVIRONMENT e 0,86 bilioni sul sotto – programma CLIMATE ACTION.  Il nuovo programma presenta alcuni interessanti elementi d’innovazione rispetto ai precedenti.

Per tutte le informazioni è consultabile il sito:

http://ec.europa.eu/environment/life/

Valutazione attuale:  / 0

Il progetto AQUALIFE ha due obiettivi principali, entrambi concentrati su un approccio innovativo e di facile utilizzo per la valutazione della biodiversità in acque sotterranee:

  1. Sviluppo e validazione di un set di indicatori per la valutazione e la resa cartografica dello stato e delle tendenze della biodiversità nei GDE;
  2. Produzione e divulgazione del pacchetto di lavoro AQUALIFE a tutti i portatori di interesse, definiti come qualsiasi persona o ente implicati nel monitoraggio e nella gestione delle acque sotterranee e dei GDE.

 

I risultati attesi

  • Database di primo livello che raccoglie tutte le informazioni esistenti sulla distribuzione, determinanti, e pressioni sulle acque sotterranee, e sugli impatti sulla biodiversità dei GDE basati sui dati ottenuti dalla campagna di campionamento del progetto AQUALIFE;
  • Relazione di sintesi dei criteri adottati e dei metodi statistici utilizzati per la quantificazione della biodiversità nei siti campionati e una guida per applicare i metodi AQUALIFE ad altre località Europee;
  • Database relazionale che riunisce i dati ottenuti dalle azioni A3 e A4 da mettere a disposizione degli utilizzatori finali;
  • Procedura di validazione su un set addizionale di 20 siti test e relativa relazione comprensiva di eventuali indicazioni per il miglioramento dell’efficacia del sistema di indicatori e per la possibile estensione del campo di applicazione;
  • Produzione del Pacchetto AQUALIFE e distribuzione ad almeno 250 possibili utilizzatori finali nel settore privato, pubblico, e delle ONG.
Valutazione attuale:  / 0

 

Azione A: Azioni preparatorie, elaborazione di piani di gestione e / o di piani d'azione

  • A1 Preparazione delle basi amministrative e legali
  • A2 Kick-off meeting e formazione dello staff
  • A3 Fase di screening: classificazione ecologica dei corpi idrici, valutazione degli impatti antropici, selezione dei siti di campionamento
  • A4 Campionamento della biodiversità in 70 siti
  • A5 Creazione di database e di un sistema informativo territoriale
  • A6 Sviluppo di un sistema di indicatori
  • A7 Test e validazione del sistema di indicatori
  • A8 Implementazione del pacchetto AQUALIFE per il calcolo degli indicatori di impatto sulla biodiversità dei GDE

 

Azione D: Monitoraggio dell'impatto delle azioni del progetto

  • D1 “Blind evaluation” del sistema esperto da parte di enti non partecipanti
  • D2 Validazione del pacchetto AQUALIFE in altri stati membri dell’Unione Europea
    partecipanti

 

Azione E: Sensibilizzazione del pubblico e diffusione dei risultati

  • E2 Networking con altri progetti (LIFE e non-LIFE) e divulgazione di tutti i materiali prodotti a livello nazionale/internazionale
  • E3 Svolgimento di cinque workshop territoriali per potenziali utilizzatori del sistema esperto AQUALIFE
  • E4 Divulgazione del pacchetto ACQUALIFE
  • E5 Organizzazione di un convegno internazionale sui GDEs e tutela della loro biodiversità
  • E6 Produzione e aggiornamento di un sito web del progetto
  • E7 Logo, base grafica, pannelli informativi e layman report
  • E8 Giornata europea parchi – sviluppo del tema ambientale acquatico nella divulgazione nelle scuole

 

Azione F: Funzionamento del progetto complessivo e monitoraggio dei progressi del progetto

  • F1 Gestione generale del progetto
  • F2 Monitoraggio dello sviluppo del progetto
  • F3 Piano di comunicazione Post-LIFE
  • F4 Revisione esterna dei conti

 

Elenco completo delle azioni

Valutazione attuale:  / 0

Il principale obiettivo del progetto Aqualife è quello di sviluppare e divulgare il Pacchetto AQUALIFE, un sistema innovativo e di facile utilizzo di indicatori per la valutazione dello stato della biodiversità degli ecosistemi dipendenti dalle acque sotterranee (GDE). I GDE sono ecosistemi la cui struttura biologica e i cui processi ecologici sono condizionati più o meno direttamente dalle acque sotterranee.

Le acque sotterranee sono ecosistemi che albergano una biodiversità di grande valore, poiché costituita da specie rare, spesso endemiche e particolarmente vulnerabili. Molti di questi sistemi sono considerati a rischio in tutti i Paesi dell’Unione Europea. Tuttavia, non esiste ad oggi nessuno strumento per misurare il livello di biodiversità negli ambienti acquatici sotterranei e nei GDE. Quindi il tasso di perdita di biodiversità associato alle attività antropiche svolte in superficie rimane di fatto sconosciuto. Ciò a sua volta ostacola una pianificazione gestionale efficiente che, in visione olistica, contempli, nella tutela della biodiversità acquatica, anche quella sotterranea.

 


 

LIFE12 BIO/IT/000231 – AQUALIFE 

“Sistema innovativo e di facile utilizzo di indicatori per la valutazione
della biodiversità degli ecosistemi dipendenti dalle acque sotterranee”

 

Beneficiario Coordinatore:

Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

 

Beneficiari Associati:

Regione Abruzzo - Dipartimento opere pubbliche, Governo del territorio e Politiche ambientali

Universita' degli Studi dell'Aquila – Dipartimento MESVA

 

Ente Cofinanziatore:

ENEL PRODUZIONE S.p.A., Adb Generazione, Produzione idroelettrica,Unità di Business Hydro Centro

 

Durata: dal 01/09/2013 al 31/08/2018

 

Costo Totale: 1.705.964 Euro di cui Euro 848.585 cofinanziato dalla Unione Europea

TOP

THEME OPTIONS

Header type:
Theme Colors:
Color suggestions *
THEME
* May not have full accuracy!